Credito di Imposta Formazione 4.0

Cos’è?

Possono beneficiare del Credito di Imposta Formazione 4.0 tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato e gli enti non commerciali che esercitano attività commerciali, indipendentemente dalla forma giuridica, dalla dimensione e dal settore economico di appartenenza.
Il credito d’imposta spetta per le attività di formazione destinate al personale dipendente e finalizzate all’acquisizione o al consolidamento delle conoscenze nelle Tecnologie 4.0.

Quanto finanzia?

Il credito d’imposta varia in base alla dimensione aziendale.

  • per le piccole imprese: in misura pari al 50% delle spese ammissibili e nel limite massimo annuale di 300.000 euro;
  • per le medie imprese: in misura pari al 40% delle spese ammissibili e nel limite massimo annuale di 250.000 euro;
  • per le grandi imprese: in misura pari al 30% delle spese ammissibili e nel limite massimo annuale di 250.000 euro.
    (La misura del credito d’imposta è aumentata al 60% nel caso in cui i destinatari delle attività di formazione ammissibili rientrino nelle categorie dei lavoratori dipendenti svantaggiati o molto svantaggiati).

Le modalità delle attività formative?

Le attività formative possono essere realizzate con personale docente interno all’azienda, con soggetti esterni accreditati, con Università pubbliche o private o con Istituti Tecnici Superiori.
Le lezioni possono essere svolte in modalità e-learning ovvero on line, a condizione che le imprese adottino strumenti di controllo idonei ad assicurare, con un sufficiente grado di certezza, l’effettiva e continua partecipazione del personale impegnato nelle attività formative.

Quali spese sono ammissibili?

Sono ammissibili al credito d’imposta:

  • le spese di personale relative ai formatori per le ore di partecipazione alla formazione;
  • i costi di esercizio relativi a formatori e partecipanti alla formazione direttamente connessi al progetto di formazione (spese di viaggio, i materiali e le forniture utili al progetto, l’ammortamento degli strumenti e delle attrezzature utilizzate).

È cumulabile?

Il credito d’imposta è cumulabile con altre misure di aiuto aventi a oggetto le stesse spese ammissibili, nel rispetto delle intensità massime di aiuto previste dal Regolamento (UE) n. 651/2014 (circolare del Ministero dello Sviluppo Economico 3 dicembre 2018 n. 41208).

SCRIVICI PER RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI







    Top